Software Revisione Veicoli
Evoluzione Tecnologica
SCOPRI SUBITO LE FUNZIONALITA'
INNOVATIVE DEI NOSTRI GESTIONALI
MAGGIORI INFO CONTATTACI
Moduli Software
Apparecchiature
SCOPRI SUBITO LA SEMPLICITA'
OPERATIVA DEI NOSTRI PRODOTTI
MAGGIORI INFO CONTATTACI
Servizi Dedicati
Incrementano il Business
SCOPRI SUBITO I VANTAGGI
DI UTILIZZO DEI NOSTRI SERVIZI
MAGGIORI INFO CONTATTACI

I SOFTWARE PIU' EVOLUTI PER I CENTRI DI REVISIONE VEICOLI

Software e Stumenti per Centri Revisione ed Officine di Autoriparazione

TECNOLOGIA INNOVATIVA

Progettazione e sviluppo dei prodotti su piattaforme di ultima generazione per offrire grandi prestazioni

VELOCITA' OPERATIVA

Interfacce utente semplici da utilizzare ed automazione dei processi per enorme risparmio di tempo

PROTOCOLLO MCTCNET2

Piena rispondenza al protocollo del Ministero dei Trasporti e compatibilità totale con tutte le apparecchiature

SOLIDA PROGETTAZIONE PER STRUMENTI DI LAVORO ALTAMENTE INTUITIVI

Software Gestionali PC PRENOTAZIONE e PC STAZIONE per Centri Revisione Veicoli MCTCNet2

CALENDARIO PRENOTAZIONI PROFESSIONALE

Unico nel suo genere, consente una visione d'insieme di tutte le attività programmate per la giornata senza alcuna barra di scorrimento

INTEGRAZIONE TOTALE CED

Gestione totalmente automatica delle trasmissioni dati verso il CED del Ministero dei Trasporti (Portale dell'Automobilista)

GESTIONE CONTROLLI AUTOMATIZZATA

In una unica videata il riepilogo dello stato di tutte le prove in corso, con evidenza della categoria del veicolo, e tutti gli esiti delle singole prove

CONTROLLO ACCETTAZIONI IMMEDIATO

Visualizzazione evoluta dei Dati di Prenotazione per consentire rapidamente la corretta procedura di identificazione del veicolo da revisionare

GESTIONE PROVE EVOLUTO

Consente la massima rapidità nella gestione dei controlli evitando inutili perdite di tempo evidenziando esiti, tempi e risultati

ASSEGNAZIONE ESITI ANALITICO

Comoda analisi risultati a video che garantisce la massima serenità nella attribuzione dell'esito finale


L'esperienza di oltre 20 anni dedicati allo specifico settore dei Centri di Revisione Veicoli ha permesso di concepire, sviluppare e realizzare una Suite Completa di tutti i Moduli Software necessari al corretto svolgimento delle operazioni imposte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I nuovi standard operativi, che attraverso il Protocollo MCTCNET2 impongono massima precisione e sicurezza nella gestione delle operazioni tecniche, necessitano di strumenti altamente professionali in grado di coniugare l'esigenza delle nuove norme e la facilità di utilizzo da parte degli operatori del settore.

CIRCOLARI MINISTERIALI REVISIONI MCTCNET2

  • Si ribadisce che il Certificato di Revisione deve essere sempre consegnato alla persona che ha presentato il veicolo alla Revisione.

  • Si precisa che Il Certificato di Revisione deve essere sempre firmato dal Responsabile Tecnico ( Ispettore ) che ha eseguito il controllo con firma apposta a penna per esteso nell’attesa che vengano emanate e comunicate successive disposizioni inerenti l’utilizzo di apposite firme digitali.

  • Si è chiarito che il Certificato di Revisione può essere stampato in bianco e nero.

  • Si è chiarito che durante tutta la attuale fase di sperimentazione e nel primo periodo di regime effettivo che partirà improrogabilmente il 31.03.2019, sarà compito delle Province che hanno rilasciato le Autorizzazioni correggere eventuali errori nei dati anagrafici relativi ai Responsabili Tecnici (Ispettori) ed inserire le anagrafiche eventualmente non presenti. Durante “il solo periodo di sperimentazione” il Responsabile Tecnico potrà eventualmente riportare in modo chiaro e leggibile in stampatello a penna le proprie generalità, qualora siano totalmente mancanti prima di firmare il Certificato di Revisione. Inoltre potrà qualora vi siano inesattezze nel proprio dato anagrafico stampato sul Certificato di Revisione ottenuto, riportare a penna e in stampatello le proprie generalità corrette nell’apposito campo predisposto per le annotazioni.

  • Tutti i software PC Prenotazione non ancora adeguati alla stampa del Certificato di Revisione dovranno rendere disponibile tale funzionalità entro e non oltre il 31.03.2019.

Download disponibili

CIRCOLARE
  • Come già indicato nella precedente comunicazione riferita alla Circolare n. 26868 del 30.10.2018 a partire dal giorno 19 Novembre 2018 viene introdotta la obbligatorietà per i soggetti diversi dall’intestatario del veicolo di presentazione di opportuna delega con esplicita autorizzazione a controfirmare anche il dato chilometrico ed accompagnata dai documenti di identità del delegato e dell’intestatario del veicolo che unitamente alla delega stessa andranno archiviati insieme alle documentazioni inerenti l’operazione di revisione.

  • Al fine di agevolare i casi in cui al posto dell’intestatario del veicolo si presentino dei familiari non muniti di delega oppure nei casi in cui il veicolo sia intestato ad una Società di Leasing e si presenta il conducente abituale del veicolo oppure nei casi in cui il veicolo sia intestato ad una azienda e si presenta l’autista dipendente conducente del veicolo, ecc. sarà possibile in caso di impossibilità di ottenere una delega utile, accettare la dichiarazione sostitutiva resa al solo scopo di redigere una dichiarazione di responsabilità inerente specificatamente la sottoscrizione del dato chilometrico. Tale Autodichiarazione Sostitutiva sarà sempre accompagnata dalla fotocopia del documento di identità del soggetto dichiarante.

  • Si è precisato che i centri di revisione privati potranno anche utilizzare anche altre eventuali procedure interne atte a fare sottoscrivere dichiarazioni alternative, assumendosi in tutti i casi il rischio inerente ad eventuali successive contestazioni.

Download disponibili

CIRCOLARE
  • Viene introdotto il concetto di Responsabilità del Proprietario nella attribuzione dei chilometri registrati in fase di Revisione. La nuova disposizione intende tutelare maggiormente la figura del Responsabile Tecnico (Ispettore) utilizzando metodi tali da garantire la veridicità dell’indicazione chilometrica visibile sul quadro strumenti al momento della operazione di Revisione. Il dato chilometrico presente sul quadro strumenti andrà riportato anche sulla richiesta di revisione così da essere controfirmato dal proprietario al momento della prenotazione della operazione tecnica sul veicolo.

  • A partire dal giorno 19 Novembre 2018 viene introdotta la obbligatorietà per i soggetti diversi dall’intestatario del veicolo di presentazione di opportuna delega con esplicita autorizzazione a controfirmare anche il dato chilometrico ed accompagnata dai documenti di identità del delegato e dell’intestatario del veicolo che unitamente alla delega stessa andranno archiviati insieme alle documentazioni inerenti l’operazione di revisione.

  • Si è precisato che a regime prima dell’immissione del dato chilometrico letto dal contachilometri sarà necessario che l’Ispettore (Responsabile Tecnico) verifichi il dato eventualmente presente sul precedente attestato di revisione (tagliando applicato alla precedente revisione sulla carta di circolazione del veicolo). In caso di sostituzione della strumentazione di bordo atta a dare evidenza del dato chilometrico (contachilometri o intero quadro strumenti) il proprietario del veicolo è tenuto a presentare una dichiarazione di installazione a regola d’arte dell’officina che ha eseguito il lavoro, riportante il chilometraggio segnato prima della sostituzione e che andrà sommato a quello visibile al momento della revisione. Per eventuali sostituzioni effettuate fino al 30.10.2018 le stesse dovranno essere acquisite come dichiarazioni sostitutive così come per tutte le altre eventualità nella piena responsabilità in capo all’intestatario del veicolo.

  • Al momento si ribadisce che solo nella stessa giornata in cui è stata espletata la Revisione e senza aggravio di costi è possibile richiedere la modifica del dato esclusivamente attraverso il CED di Roma Tel. 06.41739999.

Download disponibili

CIRCOLARE
  • Si è modificato l’Art.8 del D.M. n. 214 del 19.05.2017 che ai sensi della Direttiva 2014/45/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 3 Aprile 2014 introduceva l’obbligo del rilascio del Certificato di Revisione all’utenza a partire dal 20.05.2018. L’Art. 4 del Decreto Dirigenziale proroga l’introduzione del Certificato di Revisione a partire al 31.03.2019. Fino a tale data LE ATTUALI PROCEDURE DI REVISIONE RIMANGONO INVARIATE.

  • L’Art.2 del Decreto Dirigenziale n.211 introduce una modifica al tagliando di revisione che recherà anche la data entro la quale dovrà essere effettuata la revisione successiva. Il nuovo tagliando sarà disponibile a seguito della fase sperimentale che inizierà il 21.05.2018 e si concluderà il 01.06.2018.

  • Si è precisato in merito all’Art.7 del D.M. n. 214 del 19.05.2017 che ai sensi della Direttiva 2014/45/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 3 Aprile 2014 che aggiornava l’elenco esistente e la classificazione delle carenze, e introduceva il livello di gravità, che sono in corso aggiornamenti informatici che consentiranno all’ispettore di selezionare a terminale le voci e la valutazione delle carenze. Verranno poi fornite istruzioni tali da uniformare il comportamento degli ispettori. PER IL MOMENTO SI CONTINUERA’ AD USARE LA METODOLOGIA CORRENTE.

  • Si è confermato in merito all’Art.13 comma 2 del D.M. n. 214 del 19.05.2017 che ai sensi della Direttiva 2014/45/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 3 Aprile 2014 che i Responsabili Tecnici già autorizzati o abilitati alla data del 20.05.2018 potranno continuare ad operare nel nuovo ruolo di Ispettori presso i Centri di Controllo Privati. A partire dal 20.05.2018 i nuovi Ispettori per potere operare nei Centri di Controllo Privati dovranno soddisfare i requisiti minimi di cui all’Art.13 del D.M. n. 214 del 19.05.2017. I candidati che alla data del 20.05.2018 avessero già concluso i Corsi di Formazione per Responsabile Tecnico dovranno tassativamente effettuare l’esame conclusivo entro e non oltre il 31.08.2018.

Download disponibili

DECRETO DIRIGENZIALE

Data: 24-10-2017
Circolare Protocollo N.: R.U. 22151
Settore: REVISIONE VEICOLI
VEICOLI ALIMENTATI A GPL E METANO DA SOTTOPORRE A REVISIONE

  • Viene consentito di potere sottoporre alla revisione i veicoli sui quali siano stati installati impianti a GPL o a METANO o sui quali siano state sostituite le bombole anche prima della relativa visita e prova purché regolarmente prenotati per il relativo collaudo.

Download disponibili

CIRCOLARE

Data: 09-05-2017
Circolare Protocollo N.: R.U. 10160
Settore: REVISIONE VEICOLI
RILEVAZIONE KM DEI VEICOLI SOTTOPOSTI A REVISIONE

  • Viene puntualizzata la necessità di porre la massima attenzione all'inserimento del campo Km percorsi dal veicolo al momento della Revisione Periodica. Si ricorda che il valore "0" è ammesso esclusivamente per i motoveicoli sprovvisti del contachilometri.

Download disponibili

CIRCOLARE
  • Vengono definite nel dettaglio le nuove procedure informatiche e le modalità operative che devono essere adottate per le operazioni di Revisione relativamente ai veicoli di massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate ed agli autobus.

  • Specifiche tecniche e competenze delle operazioni di controllo.

  • Nastro operativo con dettaglio delle tempistiche di esecuzione dei controlli.

  • Attività di supporto.

  • Revisione Autobus.

  • Definizione del nuovo modello TT 2100.

  • Si precisa che il costruttore dovrà generare obbligatoriamente una nuova coppia di chiavi prima di registrare la nuova chiave pubblica.

Download disponibili

CIRCOLARE
  • A seguito della verifica di conformità di attrezzature precedentemente autocertificate con esito positivo, il costruttore dovrà registrare una nuova chiave pubblica e rilasciare gli aggiornamenti dei relativi applicativi software a tutti gli utilizzatori.

Download disponibili

CIRCOLARE
  • Si è modificato il Punto C) relativo alla verifica di conformità dei Banchi Prova Freni da parte dei funzionari degli UMC di competenza presso i Centri di Revisione Veicoli al fine di rendere più chiara la relativa procedura di prova da adottare.

  • Viene ridefinito il regime di minimo per i soli motori dei motoveicoli ad alimentazione DIESEL monocilindrici e bicilindrici indicando quale nuovo regime minimo valori che non superino i 1500 g/min (diversamente ai 1000 g/min precedentemente indicati). A tale scopo si richiede ai Costruttori delle Apparecchiature di modificare i Diagrammi di Flusso C, D, F e G di cui al Testo Unico MCTCNET2 paragrafo 5.1.3.2.10 relativi alla prova opacimetrica.

  • Si definisce inoltre che per tutte le tipologie di veicoli Diesel la partenza del conteggio relativo alla accelerata (2 SECONDI MASSIMI) sia condotta dal momento in cui il veicolo abbia superato il regime di minimo registrato aumentato di 300 g/min. (Esempio con regime di minimo pari a 950 g/min il tempo di accelerata viene rilevato partendo dal momento in cui il regime si trova a 1250 g/min)

  • Per effetto delle sopra indicate modifiche richieste viene di conseguenza aggiornato il Testo Unico MCTCNET2.

Download disponibili

CIRCOLARE
TESTO UNICO MCTCNET2

LA GAMMA COMPLETA DI SOFTWARE PER CENTRI REVISIONE ED OFFICINE DI AUTORIPARAZIONE

Gestionale

PC PRENOTAZIONE

MCTCNET2

Gestionale

PC STAZIONE

MCTCNET2

Modulo Gestione

STAZIONE METEO

MCTCNET2

Modulo Gestione

FONOMETRO

MCTCNET2